Ciao! In questo articolo ti parlerò di capi compressivi. Ne hai già sentito parlare? Magari li hai già provati!

Ti racconterò la mia storia spiegandoti perché può essere molto utile indossare capi compressivi!

Pronto? Si parte!!

Non so se ti è mai capitato di usare indumenti compressivi ma a me aiutano molto.
Qualche anno fa i capitò di indossare delle calze particolarmente strette ed elastiche e mi accorsi subito dei benefici che portavano. Da li una breve ricerca ed oggi le impiego durante le passeggiate, durante gli allenamenti, nel ballo e nei momenti di relax dopo giornate passate stando tanto tempo in piedi!

Il principio è semplicissimo!

Il tessuto speciale avvolge le fibre muscolari comprimendole con pressione variabile ed oltre a dare un supporto strutturale importante favorendo la corretta postura, è come se la zona ricoperta fosse massaggiate costantemente stimolando la circolazione.

Di solito viene utilizzato un tessuto tecnico, frutto di studi ed di accurata ricerca garantendo effetto compressivo, termico, antiodore, traspirante e spesso antibatterico.

Sempre consigliato il lavaggio a mano in acqua fredda con detersivi neutri proprio perché si tratta di un tessuto particolare.

Modalità di utilizzo di abbigliamento compressivo

Indossare un capo compressivo prima e dopo l’attività fisica può essere visto sotto molteplici aspetti: prima della performance facilita la circolazione sanguigna favorendo il riscaldamento dei muscoli.

Impiegare abbigliamento compressivo durante attività fisica permette di offrire un importante supporto ai muscoli: si avverte un miglioramento posturale e circolatorio con maggiore ossigenazione dei tessuti. Ciò favorisce una migliore eliminazione dei liquidi (minor gonfiore e meno dolori) diminuendo la probabilità di infortuni e stanchezza con ripercussioni positive nella prestazione stessa.

Usalo sempre dopo!
Nel post prestazione le funzioni fisiologiche sono stimolate dalla compressione e facilitano smaltimento dei cataboliti e la ricostruzione delle fibre muscolari.

Aspetto importante

Gestire metodicamente capi compressivi per gli arti inferiori, riduce il rischio di essere colpiti da trombosi venosa profonda o DVT (Deep Vein Thrombosis) per quei soggetti predisposti, specialmente in periodi di lunga inattività.

I costi di fascia medio alta possono sembrare eccessivi: ma non dimentichiamo che l’alta qualità e la durata dei capi sono aspetti importanti che giustificano costi comunque accessibile ad atleti che fanno di una passione il loro stile di vita (vedi Runners, bikers e triatleti).

triatlon

Concludo citando un’importante plus offerto dalla Talamonti Group: l’azienda Marchigiana è riuscita ad abbinare l’effetto compressivo degli indumenti tecnici, all’effetto terapeutico delle microcorrenti, implementando di molto gli effetti descritti sopra ed abbattendo sensibilmente i tempi di recupero!

Spero di essere stato esaustivo e di averti dato qualche spunto che possa tornarti utile!

Se ritieni che queste righe possano essere interessanti anche per i tuoi amici, non esitare a condividere l’articolo!

GRAZIE

e buona navigazione!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...