Todo comenzò BAILANDO!

Da quando ho deciso di creare questo blog ho scoperto che mi piace scrivere, e non potevo non scrivere qualcosa sulla mia più grande passione: IL BALLO!

Ti parlerò della mia esperienza, del mio percorso e di come sono cresciuto grazie al ballo!

“Sin salsa no hay paraiso” o “Todo lo malo se va se te va bailando” sono i titoli di 2 salse, ma potrei elencarne molti altri: riassumono alla grande cos’è il ballo e come ci si sente quando si sta in pista!

Se non hai mai ballato, ti farò conoscere un mondo nuovo!

Dai, mettiti comodo/a… Cominciamo!

Come tanti, mi sono avvicinato al ballo in punta di piedi, un po’ per gioco, un po’ per curiosità, e passo dopo passo è diventato parte di me! Era il 2001 ed avevo 22 anni!!!

Se non ti è mai capitato di frequentare appassionatamente qualche serata latina, può sembrarti un gruppo di fuori di testa: anch’io la pensavo così, ma mi sbagliavo!

15541623_1845075599043800_8780973520294068118_n.jpg

Perché ci si avvicina al ballo?

Nel corso di questi anni ho incontrato persone che hanno cominciato a ballare chi per curiosità, chi perché ha visto ballare qualcuno e gli è piaciuto (il ballo!!!!), chi per fare qualcosa (siamo molto pigri: il divano è un grande amico!) o chi per conoscere gente e socializzare!

Ma non è il motivo che conta, bensì quello che scatta dopo, dentro di te!!!

Ricordo il mio inizio: ragazzo timido, di poche parole, ma non vedevo l’ora di andare al corso per imparare figure nuove, per poi metterle in pratica durante le serate ballerine: stavo scoprendo un mondo nuovo e soprattutto un nuovo Simone!

leone-timido

Il ragazzo timido ed introverso stava crescendo

Cominciavo ad essere sicuro dei miei mezzi e stavo cominciando a mettere la timidezza da parte, socializzando con tantissime persone: FANTASTICO!

Quello che prima non mi convinceva, si è rivelato un mondo incredibile, in cui ho conosciuto la maggior parte delle persone che stimo di più.

È curioso come una serata di ballo rappresenti tutta la società: in pochi metri quadri trovi persone di tutti i tipi, di tutte le etnie, età e stato sociale; c’è chi balla per passione e divertimento, chi balla ma non conosce nemmeno un passo, chi ride sempre, chi è sempre serio, trovi lo stacanovista che non si ferma mai, l’esibizionista e chi esce per socializzare e non balla mai!

Della musica ne vogliamo parlare?

All’inizio hai l’ansia da prestazione ed il rapporto con la musica è spesso difficile: ci si concentra totalmente sulle figure e diventa quasi un’ossessione!

È dopo qualche tempo (anni) che ti accorgi di lei: la musica!

È allora che cambi modo di ballare e ne apprezzi ancor di più il valore: non contano quante figure fai, ma come le fai!!!

Inizi a ballare col cuore: non balli più, ma vivi la musica!!!

15825917_1295157063881400_1040314872540866808_n.jpg

Il genere latino può piacere o non piacere (chi va matto per l’house o il metal difficilmente apprezzerà la salsa!): per me è fantastico!

Una musica che nasce dalle campagne, con strumenti poveri, che si è evoluta mantenendo comunque la sua semplicità e quei suoi particolari che risvegliano l’anima!

Nei locali capita spesso di incontrare persone che tendono a differenziare la salsa a seconda del genere di musica: sentirai parlare di salsa cubana e salsa portoricana. Ci può stare, perché è una questione di gusti, ma sempre salsa è!

Più che alzare barriere, credo sia importante buttarsi e mettersi alla prova.

Si balla in due, vuoi per sincronismo (guida da una parte e fiducia nel farsi guidare dall’altra) e per figure: se si vuole ballare veramente lo si fa, improvvisando e vedendo cosa salta fuori.

Ti accorgerai che sono le salse migliori, quelle in cui ridi dall’inizio alla fine!

Una cosa che dico spesso ai ballerini maschi:”GIOCACI CON QUELLA BALLERINA!

15895418_1295168567213583_6238640060642087735_n

Il ballo è un gioco e secondo me, come tale dev’essere vissuto: chi mi conosce bene sa che dico queste cose perché sono il primo a farle!

Se sei agli inizi, ricorda che tutti siamo stati principianti!!!

BENEFICI DEL BALLO

Ragionando un attimo potrei trovare una quantità enorme di motivi per praticarlo e nessuno per non praticarlo!

A me è servito molto nella fase di crescita personale per socializzare e combattere la timidezza.

Quello del ballo è un allenamento che ti porta a maturare quelle competenze che ritrovi nella vita di tutti i giorni:

  • comunicazione (si parla col corpo!);
  • gentilezza verso il prossimo (la guida e la fiducia);
  • elasticità mentale (fai o ti fanno fare una figura, ma già sei pronto per la prossima)

e poi ti aiuta ad affrontare in modo più distaccato i problemi della vita.

images

Quando scendi in pista i problemi rimangono fuori, ma il buon umore non finisce quando esci dal locale, te lo porti con te ed influenzerà positivamente la giornata successiva e non vedi l’ora che arrivi la prossima serata!!!

Indubbiamente è un importante strumento sociale che mi ha permesso di conoscere una quantità incredibile di persone.

A livello fisiologico è un’attività incredibile.

Quando si è felici l’organismo genera ormoni “guaritori” ed il ballo ha una forte azione in questo senso, offrendo benefici a livello cardiaco, circolatorio, metabolico, muscolare con ripercussioni molto positive anche a livello mentale: mente sana in corpo sano!

Una breve parentesi sul mondo o “Mundo” in cui mi sono imbattuto voglio farla.

In questo ambiente ho conosciuto tanti maestri e brave persone che non sto ad elencare per evitare di dimenticare qualcuno. Ma voglio fare una menzione speciale per Laura, Rupi e tutto lo staff Mundo Latino di cui faccio parte: persone fantastiche e professionisti di primissimo livello.

Mundo Latino: una famiglia; un gruppo di ragazzi unici, uniti da una grande passione per il ballo!

mundo08

Chiudo con un aneddoto.

Immagina una vacanza con tante persone a cui piace ballare. Il clima della vacanza da ragazzino, quella della terza media. Una serata piovosa estiva in un locale, va via la corrente ed è magia: musica improvvisata dal vivo, ballo quasi al buio e la pioggia di sottofondo!!!

BALLA, NON POTRAI PIÙ FARNE A MENO!!!

BUONA VITA… E BUON BALLO!!!

E se questo articolo ti è piaciuto non esitare a lasciare un commento!!!

Annunci

4 Comments

  1. Bellissima panoramica Simone. Non hai tralasciato niente.
    Ancora una volta ti sei dimostrato una persona stupenda.
    Non cambiare mai.
    Buon BALLO. Ci vediamo in pista a giocare con la BALLERINA.

    Piace a 1 persona

  2. Eh bravo Simo,miglior parole credo non potevi usare,mi rivedo in tutto,soprattutto in quell’ora di lezione,in quei sabati che non vorresti mai tornare a casa e i piedi ti fanno malissimo ma il cuore e il tuo viso sprizzano di gioia!!
    Devo essere sincera io vivo e voglio vivere la musica….e todo lo malo se ne va ballando oramai è parte di me!
    Quando mi dicono “sei una persona solare” o giusto per ridere mi fanno “ma te ridi sempre?”
    Eh già rido,rido perché in quei momenti vivo un mondo tutto mio,senza problemi,senza rabbia ne paure….
    Grazie maestri e tutto lo staff per la passione che ci avete insegnato…a ballare con il cuore

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...