Pubblicato in: Guida, My Blog, News, Nozioni di Fisiologia, Prevenzione, Riabilitazione

Riabilitazione: l’innovazione a portata di mano!!

Ciao, ti do il benvenuto in questo articolo dove parlerò di riabilitazione e di innovazione!

Le soluzioni a tanti problemi ci sono, ma non ancora tutti le conoscono!

Io ti aiuterò in questo senso!

Sei comodo? Buona lettura!

Scarsi risultati e recidive: spesso la colpa è degli aggregati proteici, ossia scarti proteici prodotti dall’organismo.

Voglio cominciare sottolineando un aspetto riguardante la fisiologia: traumi, mal di testa, dolori muscolari, dal mal di gola, la cellulite, adiposità localizzate e tutte le patologie più o meno gravi hanno nell’infiammazione il principale responsabile.

Uno degli effetti dell’infiammazione è la formazione di cluster o aggregati proteici che stadiano in loco perché di dimensioni troppo grandi per essere recaptate dalle piccole defenestrazioni del Sistema Linfatico.

fb_img_1484601303075

Un’innovazione importante, per le soluzioni che sono in grado di offrire, sono le microcorrenti fisiologiche, oggi più efficaci che mai grazie al lavoro svolto dalla Talamonti Group e dal suo fondatore Alessandro Talamonti: possiamo infatti proporre un protocollo molto efficace che prevede l’utilizzo di tecnologia innovativa, non a caso lo slogan aziendale è INNOVARE PER VINCERE!

Il primo strumento che rientra nel protocollo di cui sopra è ManutechBh.

fb_img_1484602710134

Grazie alle esclusive microcorrenti parametrizzate gestite ad hoc, possiamo effettuare terapia mediante Biorisonanza Molecolare e Polarterapia: ciò consente di effettuare una lisi di tali aggregati e reindirizzarli correttamente attraverso la ripolarizzazione magnetica.

L’eccezionalità del trattamento è che ciò avviene mentre state facendo il vostro trattamento manuale grazie a degli speciali guanti collegati ad una centralina!

ManutechBh non ha protocolli: produce effetti biologici che amplificano il lavoro manuale del Fisioterapista, lasciadogli decidere le modalità operative da impiegare, che nello specifico sono  4:

  • Biostimolante (target cellula e fascia)
  • Tonotrofismo muscolare (target rilassamento o aumento del tono)
  • Drenante (target circuito flogosi-edema-infiammazione-dolore)
  • Microangiogenesi (aumento di vascolarizzazione superficiale e profonda)

Se sei fisioterapista prova ad immaginare cosa potresti fare utilizzando questi effetti in combinazione tra di loro e con qualsiasi metodica manuale: le possibilità terapeutiche diventano pressocché illimitate e garantiscono risultati certi, velocità, grande compliance e minor tempo e fatica per l’operatore.

Ritornando alla considerazione fatta inizialmente in merito alle infiammazioni, possiamo tranquillamente affermare che è possibile applicare questo protocollo o metodo in tutte quelle situazioni con le quali vi confrontate quotidianamente e non, trattamenti viscerali compresi.

Ma non finisce qui!

La fase propedeutica e la continuità terapeutica domiciliare si chiama BabyTechBh!!! (Baby perché nasce dalla macchina madre: ManutechBh)

  1. Biostimolazione
  2. Decongestionamento
  3. Drenaggio
  4. Preparazione

Si tratta della fase statica sia per il terapista che per il paziente.

fb_img_1484603082460

Mediante speciali capi conduttivi applicati nelle zone interessate, viene somministrata la terapia propedeutica alla fase di intervento diretto e la continuità terapeutica domiciliare.

La finalità è quella di solubilizzare il gel edematoso, decongestionare la matrice extra cellulare (MEC) e attivare la possibilità di drenare i cataboliti infiammatori responsabili del dolore.

In questa fase sono particolarmente apprezzabili le funzioni di Biorisonanza e Polarterapia che consentono la lisi degli aggregati proteici e delle formazioni di cristalli di calcio responsabili del blocco metabolico e funzionale delle strutture coinvolte.

Oltre alla fase di preparazione della terapia manuale, BabyTechBh offre la possibilità di gestire terapia domiciliare tra un trattamento e l’altro: verrà mantenuto il risultato raggiunto dal trattamento effettuato dal fisioterapista (abbattendo la memoria patologica delle cellule che tende a tornare allo stato iniziale dell’infiammazione).

Un metodo simile permette di abbattere drasticamente i tempi di recupero di gran parte delle riabilitazioni riguardanti il recupero post-traumatico, dando la possibilità di intervenire già dopo 2 ore dall’infortunio o dall’intervento chirurgico!

Stiamo cambiando le regole

…e non poteva essere altrimenti quando c’è di mezzo l’innovazione!

Un consiglio? Cerca un centro che impiega questo protocollo!!!

Un saluto e Buona navigazione

 

Leggi anche:

Annunci
Pubblicato in: Alimentazione, Benessere, Guida, Prodotti funzionali - Integratori alimentari, Riabilitazione

Depurarsi dopo le feste: ecco 9 alimenti che possono aiutarti!

Solo io mi sento “leggermente” appesantito ed affaticato dopo queste feste?

In questo articolo parlerò proprio di questo argomento e ti darò anche qualche consiglio!

Bene.. Mettiti comodo/a!!!

Come tutti gli anni, le festività di fine anno sono un’occasione importante per festeggiare, rilassandosi con chi ci sta a cuore e magari assaggiando cibi che non si consumano abitualmente, che però mettono in crisi il nostro organismo.

Mangiamo tanto, troppo e per di più dolci e cibi elaborati.

pranzo-pasquale

Il corpo ne risente e ci si ritrova con un accumulo di scorie e tossine difficili da smaltire. In particolare il nostro fegato, vittima degli eccessi, deve vedersela con un extra di grassi e zuccheri.

L’importante è che i chili in più non diventino definitivi.

Sì, ma come?

È stato osservato che eliminare di colpo tutti i dolci e i cibi grassi, passando ad un regime molto drastico, produce gli stessi effetti di una sospensione improvvisa di psicofarmaci, ovvero: ansia, tristezza, nervosismo e spossatezza. Meglio procedere per gradi.

La depurazione post festività dovrà essere povera di cibi complessi come carboidrati, zuccheri e formaggi, e prediligere alimenti colorati e idratanti come la frutta e la verdura.

frutta-verdura

L’acqua è l’arma vincente per ripulire il corpo, disintossicando il fisico e facendo ripartire il metabolismo ingolfato. Per depurare è importante bere, sia sotto forma di bevanda, che tisane e cibi.

cuore-acqua-onde-163664-e1422910319958

Idratare equivale a rigenerare il fisico dal punto di vista cellulare, contrastando i radicali liberi dati dagli eccessi.

Ovviamente il consiglio è quello di rivolgerti al tuo nutrizionista di fiducia per avere indicazioni alimentari precise e personalizzate: io mi limito ad indicarti 9 alimenti molto efficaci per la depurazione naturale, per aiutarci a eliminare grassi, zuccheri, colesterolo, accumulati con cene, cenoni, panettone, dolci, alcolici e tutti gli eccessi di cibo.

Hai fretta di avere risultati?

Ti consiglio di effettuare trattamenti, anche per brevi periodi, con microcorrenti, impiegando a domicilio BabyBeautyBh

Così anche dimagrire è più facile!

Ma torniamo ai 9 alimenti “magici”!

1 – Il limone

limone

Il limone è uno dei cibi alcalini per eccellenza, a dispetto del suo sapore aspro. Stimola la produzione di enzimi e facilita l’eliminazione delle tossine.

Una buona abitudine potrebbe essere quella di iniziare la giornata con un bicchiere di acqua calda e limone: oltre ad alcalinizzare, aiuta l’intestino a svuotarsi ed a ripulirsi. Aiuta inoltre i reni e favorisce il drenaggio del colon.

2 – Verdura a foglia verde

verdure-sali-minerali

La clorofilla ha una potente azione depurativa; la si trova in abbondanza nelle verdura a foglia verde, come insalata, spinaci, sedano, cicoria e nelle piante amare.

Tutte queste verdure aiutano a depurare il tratto gastrointestinale, il fegato e l’intestino. A seconda del tipo, le verdure a foglia verde si possono consumare crude, in insalata o cotte.

3 – L’aglio

aglio_rimedi_alito

L’aglio è da sempre conosciuto per il suo potere anti-virale e gli effetti anti-settico e antibiotico, derivato dal contenuto di solfurici e curcumina.

Aiuta a ridurre le tossine endogene, generate dal nostro organismo come scarti metabolici, e a depurare il sangue.

4 – Germogli di broccoli

dx8rn0-1030x615

I germogli di broccoli sono ricchissimi di sulforafano, un principio attivo che stimola gli enzimi antiossidanti e detossinanti.

Per preparare i germogli di broccoli puoi seguire la ricetta crudista e aggiungerli crudi all’insalata; così conservano intatte tutte le proprietà nutritive. Può andare bene eventualmente la cottura a vapore, ma solo per pochi minuti.

5 – Carciofo

carciofo

Il carciofo aiuta a depurare fegato e cistifellea perché stimola la secrezione di bile da parte delle cellule epatiche e agevola il flusso della bile dalla cistifellea all’intestino. Inoltre, ha un effetto diuretico che facilita il drenaggio e l’eliminazione delle tossine con l’urina.

6 – Te’ verde

healthy green tea cup with tea leaves

Il tè verde è una bevanda molto energetica e benefica. È ricco di antiossidanti che stimolano la funzionalità del fegato e aiutano a combattere l’acidosi causata dalle tossine.

7 – Coriandolo

coriandolo-foglie-e-semi-700x476

Il coriandolo è una delle più importanti spezie della cucina indiana e ayurvedica. Distribuito in semi o in polvere, si può aggiungere a piatti sia cotti che crudi. Si trova anche sotto forma di integratore in compresse.

Il coriandolo ha proprietà depurative: è in grado di legare i metalli pesanti – come mercurio, arsenico, alluminio, piombo – permettendo al corpo di eliminarli.

Inoltre, aiuta il metabolismo dei carboidrati.

8 – Barbabietole

rape-rosse

Le barbabietole, dal tipico colore rosso, sono ricchissime di vitamina B3, vitamina B6 e vitamina C, di beta-carotene, e di minerali come magnesio, calcio, zinco e ferro.

In particolare, fegato e cistifellea beneficiano di questi nutrienti per accelerare l’eliminazione delle tossine dall’organismo.

9 – Mela

mela

Le mele hanno tanti benefici, come ci ricorda il proverbio “una mela al giorno, toglie il medico di torno”. Ad esempio, facilitano anch’esse la depurazione dai metalli pesanti e sono ricche di nutrienti fondamentali.

La pectina di frutta contenuta nella mela aiuta a disintossicare l’intestino e a sviluppare una sana flora intestinale.

Pubblicato in: Benessere, My Blog, Prevenzione, Riabilitazione, Sport

La camminata che rivoluzionerà la vita di molti: il Nordic Walking

In questo articolo voglio parlare di un attività che sta spopolando nel nord Europa e che sta prendendo campo in tutto il mondo!

In qualità di promoter di tecnologia indossabile attiva, vengo contattato da persone che necessitano di soluzioni ai loro problemi: capita che mi chiedono anche miracoli!

Per migliorare la maggior parte delle situazioni occorre tempo e metodo.

Siamo ancora lontani da una cultura basata sulla prevenzione, ma sto lavorando in tal senso!

c1572c59821062c96d0fc33ad32a2983_xl

Nonostante questo, come avrai letto anche negli articoli precedenti, riesco ad essere efficiente in numerose situazioni: ma posso esserlo ancor più facendo lavorare in sinergia la tecnologia con la fisiologia del corpo umano.

Pensa cosa succede quando spingi una pietra in discesa: fai poca fatica ed il risultato finale è di gran lunga superiore a quando lo spingi in salita!

Con la fisiologia funziona allo stesso modo: attivandola (basta una semplice passeggiata) ed aggiungendo uno stimolo come può essere quello delle microcorrenti, possiamo ottenere risultati importanti con poco sforzo e senza medicine: io mi curo dall’influenza così!

Poi capita che studiando e parlando con persone agli eventi, ho conosciuto Giuseppe Perugini che mi ha presentato il Nordic Walking: attività molto interessante e funzionale!

nw05

Come scritto in un articolo precedente, quella della camminata è un attività fisica molto importante, che porta notevoli benefici a livello fisico; il Nordic Walking è studiato per migliorarla e renderla ancor più efficace!

Domanda: secondo te, camminare bene è così scontato?

In realtà la postura nella camminata è molto importante. Andando ad osservare le persone mentre camminano potrai notare che sono pochi quelli che poggiano correttamente il piede e ancor meno quelli che camminano non contratti.

Brucia più calorie della corsa, 10 milioni i praticanti nel mondo

Il Nordic Walking è la camminata con i bastoncini (racchette simili a quelle usate per lo sci di fondo), nata in Finlandia nel 1997 e per questo definita nordica: conta ormai più di 10 milioni di appassionati tutto il mondo!

nw02

È perfino promossa dai medici per la riabilitazione di chi ha patologie cardiache, i portatori di pacemaker e per il trattamento dell’obesità. La dimostrazione dei benefici di tale pratica arriva da due nuovi studi.

  • Il primo è dell’European society of cardiology che, sull’European journal of preventive cardiology, definisce promettente la specialità per chi soffre di insufficienza cardiaca e per i portatori di pacemaker.
    Sperimentata su 111 malati, monitorati a distanza, per 5 volte alla settimana e per 8 settimane complessive, è stata ritenuta sicura ed efficace a scopo riabilitativo più del semplice camminare.
  • La seconda ricerca è pubblicata sul Journal of human kinetics e dimostra che, in un campione di 46 donne obese e in menopausa, un allenamento di nordic-walking di 10 settimane – composto da 10 minuti di riscaldamento, 40 minuti di camminata nordica, 20 minuti di ginnastica a corpo libero e 10 minuti di stretching – diminuisce il punto vita, migliora il metabolismo e la forza muscolare. La camminata con le racchette inoltre fortifica anche la parte superiore del busto al contrario di molte altre attività come corsa, bici o camminate che, invece, tonificano soprattutto la parte inferiore.

Fun Fair Fitness

nw06

Muoversi, divertendosi in modo corretto è il motto dei fondatori: il divertimento, l’originalità e la rilassatezza nella semplice gioia del movimento oltre ad insegnare e propagandare un atteggiamento positivo verso il muoversi all’aperto, sono solo alcune degli aspetti che contraddistinguono questa attività.

Il moderno Nordic Walking si basa su tre pilastri fondamentali: la postura, la corretta tecnica del cammino e l’utilizzo di bastoncini specifici.

Queste tre componenti sono strettamente collegate tra loro da un principio ben definito: l’utilizzo dei bastoncini non deve modificare il modo naturale di muoversi o di usare il proprio corpo, ne disturbare lo schema motorio, la coordinazione o la tempistica del movimento.

I bastoncini al contrario, devono aiutare a migliorare la camminata e la postura, oltre a garantire un naturale ed efficace coinvolgimento della parte superiore del corpo nel lavoro di deambulazione: il movimento diventa più sicuro, dando sostegno, trasformando la camminata in un allenamento più completo. Lo sforzo fisico è inoltre distribuito in modo versatile, equilibrato e appropriato su vari gruppi muscolari di tutto il corpo.

nw07

I bastoncini danno inoltre la possibilità di intensificare in modo significativo il cammino aumentando il lavoro muscolare della parte alta e centrale del corpo con conseguente aumento del consumo calorico: ecco che risulta essere un’attività molto efficace nella fase di tonificazione, rinforzo della muscolatura e dimagrimento.

Concludo con una considerazione: il motivo principale del suo successo è che il Nordic Walking è un’ottima forma di attività fisica, efficace e completa. Ideale per tutte le fasce d’età e per i vari livelli di allenamento, dal principiante al più esperto, ognuno può migliorare postura, perfezionare la tecnica del cammino e potenziare il proprio fisico: addirittura i principali atleti nello sci di fondo lo impiegano nei loro programmi di allenamento.

Per approfondire visita il sito http://www.marchenordicwalking.it/

Buona navigazione e grazie per esserti fermato a leggere!

 

Pubblicato in: Benessere, Guida, My Blog, Prevenzione, Riabilitazione, Sport

9 motivi per averne almeno uno in casa

Benvenuto/a in questo articolo!

Come mai stai leggendo queste righe?

Semplice curiosità o stai cercando qualcosa in particolare?

problema

Ti anticipo che esporrò 9 motivi per avere almeno 1 babywellbh in casa: parliamo di innovazione a portata di famiglia!

Dico almeno 1, perché sta succedendo che chi l’ha usato, ne acquisti uno tutto per se:

il BENESSERE crea dipendenza!

babywell01

Se non lo conosci ancora alla fine dell’articolo capirai di cosa si tratta: ti anticipo solo che sto parlando di un dispositivo indossabile nato per effettuare terapia domiciliare con microcorrenti. A corredo sono stati effettuati studi e pubblicazioni scientifiche a livello mondiale!

Utilizzandolo personalmente da oltre 1 anno e mezzo, e consigliandolo a terzi, ho maturato esperienze sotto molti punti di vista ed oggi sono in grado di offrire soluzioni tangibili a partire dai piccoli problemi della quotidianità!

Ma veniamo a noi!

Ecco 9 motivi per averlo sempre in casa!

Pronto/a? Cominciamo!!!!

Viviamo in una società che ci impone abitudini sbagliate, che non ci aiutano a vivere bene ed in salute!

uid_13d6de81f0b-650-340

Pensa all’alimentazione: sei nelle condizioni di poter affermare di essere uno dei pochi fortunati a mangiare alimenti salutari, di qualità e nelle tempistiche migliori per il tuo organismo?

Se sei uno di quelli mi complimento con te!

Purtroppo la maggior parte della popolazione è sempre di fretta e cucina spesso alimenti precotti o confezionati a discapito della nutrienza di cui l’organismo ha bisogno! Possiamo continuare parlando del tempo che abbiamo per prenderci cura di noi! Fare una passeggiata all’aperto, passare qualche ora con la famiglia, portare a spasso il cane: non è così scontato avere il tempo per farlo.

Per queste causa prendersi cura di se sta diventando sempre più impegnativo.

Tu sei veramente preoccupato per la tua salute?

gal-home-ves2

Cosa sei disposto a fare per stare bene?

Sappi che il benessere è il frutto di ciò che semini: ora ti parlerò di uno strumento che può AIUTARTI!

Fatte le dovute premesse, ti presento BabyWellBh: è uno strumento incredibile perché ti aiuta a migliorare la qualità della tua vita: siamo animali e come tali siamo progettati per essere sempre in movimento

BabyWellBh interviene in quei momenti in cui non riesci ad attivare il tuo organismo, vuoi per mancanza di tempo o perché quando potresti, sei appesantito dalla giornata lavorativa!

In altri articoli ti parlerò della fisiologia e di come funzionano i processi di guarigione dell’organismo, dicendo cose che potrebbero sembrare strane o addirittura assurde, ma ti assicuro che non è così! Ma andiamo avanti…

  1. BabyWellBh rappresenta un importante supporto alle tue gambe: sono il pilastro del corpo umano e vanno aiutate. Le microcorrenti unite agli speciali capi conduttivi (compressivi) hanno una potente azione stimolatoria per microcircolo, ritorno venoso e linfatico: abbatti dolori e ritenzione!gambe-gonfie-620x350
  2. Ma BabyWellBh non lavora sollo sulle tue gambe: essendo inteso come un tutt’uno, riusciamo a riattivare il sistema nella sua interezza. Per un Benessere totale!
  3. Della cellulite ne vogliamo parlare? È uno specchietto fisiologico che ci avverte che qualcosa non va! I dolori alle gambe sono il primo sintomo di qualche disfunzione. La cellulite è il secondo! Baby ti aiuta tantissimo!Cellulite-WomanGrabThigh-640x425.jpg
    Tua figlia, col primo ciclo, già ne soffre. La vuoi aiutare o preferisci abbandonarla al degrado fisiologico?
  4. Dolori: Ne hai? I dolori sono causati da infiammazioni! Tutto nel tuo organismo causa ed è causato da infiammazioni! Vai a spasso: i tuoi muscoli creano tossine che creano piccole infiammazioni! Hai l’influenza: nei processi di guarigione vengono create scorie che creano infiammazioni! La sciatica: è un infiammazione di qualche muscoletto o tendine o di un componente dell’apparato muscolo tendineo! BabyWellBh ti aiuta ad aumentare il drenaggio dei tessuti, quindi ad eliminare le scorie e di conseguenza i dolori: BabyWellBh può aiutarti prima di arrivare al fisioterapista!
    P.S. Quanto spendi dal fisioterapista? Vorresti risparmiare?joint-pain_5869143207
  5. Se fai sport non puoi farne a meno! BabyWellBh è un dispositivo che aiuta le cellule a lavorare al meglio, aumentando lo scambio ionico e favorendo il recupero post allenamento: stimola l’eliminazione dei cataboliti ed aumenta l’ossigenazione dei tessuti, quindi trarrai un maggior benessere dall’attività sportiva e potrai prevenire l’insorgenza di molti infortuni!prevenire-gli-infortuni-2
  6. Baby ti aiuta nel dimagrimento e nel rimodellamento della tua silohuette: le microcorrenti stimolano i muscoli, allungandoli e stimolandone il nutrimento. I muscoli sono il tuoi più grandi alleati nel dimagrimento: nutrendosi, andranno a consumare le riserve di grasso accumulate nel tuo organismo!quanto-ti-vedi-grassa
  7. Energia e lucidità: stimolando microcircolo ed ossigenazione dei tessuti, avrai delle piacevolissime sensazioni anche a livello di energia e voglia di fare, con aumento di capacità di concentrazione e miglioramenti nel caso in cui soffri di emicranie!fare-sport1
  8. Arriviamo a parlare di metabolismo: Il discorso fatto sul muscolo è un catalizzatore per il tuo metabolismo! Brucerai di più e meglio, sviluppando un importante lavoro di prevenzione per osteoporosi e sindrome metabolica: lo sali che osteoporosi, diabete e patologie del sistema cardio vascolare sono in forte aumento? Sai perché?metabolismo12
  9. Ultimi, ma non meno importante è l’effetto anti-età! Utilizzandolo potrai notare da subito una strana luminosità della tua pelle, per poi vedere che nel tempo le rughe andranno ad attenuarsi!trattamento-anti-rughe

BabyWellBh può essere utilizzato in ogni momento e dove vuoi; non è una spesa, ma un incredibile INVESTIMENTO per TUTTA LA FAMIGLIA:

  • va bene per tua figlia che sta scoprendo la cellulite,
  • per tuo figlio che fa sport,
  • per te o tua moglie/marito che siete sempre di corsa, pieni di dolori e con i primi sintomi di un rallentamento metabolico,
  • per i nonni che hanno problemi di circolazione
  • e se ci rifletti può farti risparmiare tantissimi soldi!

risparmio

Grazie per la visita e buon proseguimento!

Se hai delle curiosità, o semplicemente una domanda da fare, compila il modulo qui sotto, ti risponderò in privato!

 

Pubblicato in: Nozioni di Fisiologia, Riabilitazione, Sport, Storie di persone - Testimonial

Giancarlo: acromion fratturato e riabilitazione con microcorrenti

Ciao! Oggi ti parlo di Giancarlo, un grande sportivo vittima di una caduta durante una gara di ciclismo.

Come sentirai direttamente dalla sua testimonianza, è stato vittima di una caduta che gli ha causato la frattura dell’acromion (zona scapolare) con ripercussioni su tutto l’arto e la spalla. Durante la riabilitazione, che prevedibilmente sarà ancora lunga, Giancarlo si è trovato sin dall’inizio di fronte a non poche difficoltà: su consiglio dei ragazzi di JVL ha deciso di provare BabyTechBh e dopo un mese di trattamenti ha riscontrato dei miglioramenti importanti!

Il video è forse un po’ lungo, comunque meno di 5 minuti, ma lo posto interamente perché riesce ad incuriosire fino alla fine, spiegando chiaramente anche le fasi della terapia.

Grande Giancarlo!

Qualche giorno fa, alla visita di controllo dall’ortopedico, lo stesso medico è rimasto sorpreso da un miglioramento così importante nell’ultimo mese: notizie assolutamente positive considerando una situazione di partenza tutt’altro che semplice ed in vista di una riabilitazione che vedrà sudare non poco Giancarlo prima di tornare al 100%.

giomba-01

Un ringraziamento a Giancarlo per la fiducia accordata a me e a BabyTechBh!

Un saluto anche a te che hai letto l’articolo.

A presto

Leggi anche:

Pubblicato in: Riabilitazione, Sport, Storie di persone - Testimonial

Daniela Stefanelli: LA FINE DI UN CALVARIO

Daniela è una super sportiva appassionata di mountain bike.

Tra le migliori in italia, 2 anni fa si classificò 3^ ai campionati italiani, poi una caduta e l’inizio di un calvario.

Sembrava un piccolo dolore, ma dietro si nascondeva un edema profondo nella sottoglutea che a lungo andare ha costretto Daniela a fermarsi.

Da li una una serie incredibile di trattamenti, ma senza grossi risultati: il dolore spariva momentaneamente ma poi si ripresentava.

eco01dany

Quindi la svolta:

la scoperta di ManutechBh, AlgotechBh e BabySportBh 

LA SOLUZIONE!

 

Queste nuove tecnologie abbinate ad una nuova concezione di riabilitazione che vede la fisiologia come principale protagonista, hanno permesso l’assorbimento dell’edema ed oggi Daniela è tornata a gareggiare!

Ecco il primo podio alla Gran Fondo MTB 9 fossi di Cingoli: Daniela si classifica al secondo posto assoluto, dietro la compagna di squadra Élite.

img-20160512-wa0008

Da li una serie incredibile di risultati che hanno portato Daniela alla vittoria finale di categoria!

 leggi anche: